smoking

VIVERE IN UNA CASA APPARTENUTA AD UN FUMATORE DI SIGARETTE PUÒ PROVOCARE DANNI ALLA SALUTE

Che il fumo di sigaretta(www.vapeciga.com) fosse dannoso per l’organismo umano era noto da tempo, ma che i suoi effetti potessero perdurare negli ambienti chiusi anche dopo anni non era ancora chiaro a tutti.

I ricercatori dell’Università di San Diego, guidati dal professor Giorgio Matt, hanno analizzato gli effetti della cosiddetta “esposizione terziaria” al fumo di tabacco, ottenendo risultati abbastanza allarmanti.

Con esposizione terziaria si intende quella particolare forma di fumo passivo che si verifica quando si viene a contatto con ambienti precedentemente occupati da fumatori, come ad esempio un’auto o una casa.

Le sostanze tossiche sprigionate dalla combustione del tabacco, come confermato dai ricercatori, hanno la capacità di impregnare le superfici porose che si trovano in casa (o in auto), causando in questo modo una continua esposizione per le persone che occupano gli ambienti “contaminati”.

I quantitativi di sostanze dannose sono ovviamente molto bassi, ma gli studiosi affermano che una esposizione continua potrebbe rivelarsi nociva, soprattutto per i bambini o per altri soggetti particolarmente vulnerabili.

A causa della loro estrema persistenza i residui del fumo di sigaretta sono difficilissimi da rimuovere. Una semplice pulizia non è assolutamente sufficiente, come testimonia anche il team di ricerca dell’Università di San Diego:

“Attualmente non esistono soluzioni di pulizia veramente efficaci”, ha dichiarato uno dei colleghi del professor Matt.

Inutile dire che l’acquisto di una automobile o di una casa appartenute ad un fumatore incallito è fortemente sconsigliato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *